categoria azienda Gianni Gomme
logo Gianni Gomme
Gianni Gomme
Riparazione e Vendita pneumatici per auto e moto
Riparazione e Vendita pneumatici per auto e moto


VENDITA




Gianni Gomme, nella sua sede di viale Remembrance, 23 a Ovada (Alessandria) si occupa della vendita, della riparazione e della sostituzione degli pneumatici.


Nello specifico, l’intervento dei gommisti si rivolge a:


  • Automobili
  • Motocicli
  • Fuoristrada







Lo pneumatico:

cosa c’è da sapere?


In una vettura, gli pneumatici ricoprono un ruolo di primaria importanza e sono la componente più soggetta all’usura ed ai segni del tempo, in quanto perennemente esposta agli agenti esterni e a contatto con il manto stradale.




Per queste ragioni, al fine di assicurare una guida non solo sicura ma anche confortevole, è opportuno provvedere periodicamente al controllo del loro funzionamento e, se necessario, alla loro sostituzione. Inoltre, è fondamentale anche rispettare quando imposto dalle normative in vigore sulla sostituzione degli pneumatici di stagione.

Le dimensioni dello pneumatico vengono indicate con la formula xxx/yy Rzz, ad esempio 215/45 r17, e sono da interpretarsi così:


  • Il primo valore è la larghezza in mm
  • Il secondo è l’altezza del fianco in percentuale sulla larghezza del battistrada
  • Il terzo è il diametro del cerchio in pollici




La R, invece, indica il Radiale, cioè la struttura della carcassa, distinguendola da quelle che venivano impiegate in passato.


Sul fianco di ogni pneumatico, inoltre, è indicato il codice di velocità, importante perché deve essere pari (o superiore) a quanto indicato nel libretto di circolazione (ad esempio: J = 100 km/h, K 110 km/h, etc).


L’indice di carico, invece, è il peso massimo che può sopportare la singola gomma ed è scelto sulla base della vettura sulla quale è montata (60 = 250 kg, 66 = 300 kg).

Sostituzione pneumatici

estivi e invernali

  • Automobili


Gli pneumatici dell’automobile, perennemente a contatto col suolo, vanno sostituiti in base alla stagione corrente.


Quelli estivi

dal battistrada più uniforme, favoriscono l’attrito col terreno asciutto;

Quelli invernali o tecnici

invece, sono progettati con una mescola adatta ed un disegno ricco di incavi, in grado di espellere velocemente l’acqua del manto stradale.



Nonostante si consigli di viaggiare con gli pneumatici invernali ogni volta che la temperatura scende al di sotto dei 7°, la legge italiana impone di utilizzare le gomme da neve dal 15 novembre al 15 aprile.


Questo perché gli pneumatici invernali garantiscono una maggiore aderenza al suolo e di conseguenza una maggiore sicurezza alla guida.


Negli pneumatici estive, la profondità minima prevista dalla legge è di 1,66 mm, nonostante si consigli di provvedere alla loro sostituzione già quando si raggiungono i 3 mm di profilo (4 mm negli pneumatici invernali).

  • Motocicli



L’aderenza delle ruote all’asfalto, specialmente nei motocicli, è un argomento preponderante in quanto concerne la sicurezza ed il comfort alla guida dei centauri.



Tuttavia, mentre per le quattro ruote vige una legge molto precisa sulla sostituzione degli pneumatici di stagione, per le motociclette non è così.




La norma, infatti, lascia fuori i motocicli dall’obbligo di sostituire le ruote termiche, nonostante siano numerosi i centauri che, in inverno, percorrono le strade innevate e quindi più scivolose.


Una soluzione in questo senso è rappresentata dalle gomme rain, la cui efficienza consente di gestire bene le due ruote anche sul manto bagnato, grazie alla particolare configurazione del battistrada.



E le catene

da neve?



Le catene da neve per le auto sono un accessorio dello pneumatico da impiegare quando le gomme invernali non sono sufficienti a garantire una guida sicura e confortevole su manti stradali ghiacciati e scivolosi.Le catene da neve, infatti, utilizzate principalmente nelle località montuose, vanno montate sugli pneumatici quando si guida su strade innevate e in caso di forti pendenze, poiché garantiscono all’automobilista il massimo dell’aderenza all’asfalto.Le catene da neve sono costituite da anelli di metallo avvolgenti gli pneumatici anteriori (ruote motrici) con un procedimento di montaggio molto semplice, a differenza di quanto si possa pensare.





cosa fare?

Foratura dello pneumatico

Al giorno d’oggi, quasi tutte le gomme in circolazione non hanno la camera d’aria (tubeless): in questo modo, il tallone della gomma aderisce direttamente al cerchio e impedisce all’aria di uscire, mantenendo corretto il livello della pressione.


Tuttavia, sono numerosi gli agenti esterni che possono intaccare lo pneumatico provocandone la foratura, tra cui i chiodi, i corpi contundenti o i cocci di vetro.

La gravità del danno, in questi casi, si valuta in base alla posizione del buco:

  • Sul battistrada:

è possibile riparare se è inferiore ai 6 mm

  • Sul fianco:

bisogna sostituire lo pneumatico

  • Se il foro è così grande da lasciare i telaggi scoperti

è opportuno provvedere subito alla sostituzione.

Icona Servizio

Gianni Gomme ha maturato nel tempo Gianni Gomme ha maturato nel tempo un’esperienza tale da assicurare a ciascun cliente

un servizio preciso e duraturo nel tempo.